Fiab Bari Ruotalibera aderisce a
FIAB Federazione italiana amici della bicicletta ECF European Cyclists' federation

Fra Specchia e specchie – Tre giorni nel Salento

Venerdì, 25 Aprile, 2008 - 00:00 a Domenica, 27 Aprile, 2008 - 23:59

25-27 aprile 2008

 

Fra Specchia e specchie

Tre giorni nel Salento

Treno + Bici a cura di RUOTALIBERA Bari

ORARI

  • Raduno ore 5.15 Stazione Centrale, Piazza Moro, Bari
  • Partenza da Bari ore 5.37 con arrivo a Lecce ore 7.35
  • Rientro da Lecce ore 19.50 con arrivo a Bari alle ore 22.00.

ISCRIZIONI

Si effettuano entro il 15 aprile, salvo disponibilità, presso la sede di Via De Nittis, n. 42 (20.30-22.00). Il costo dell’escursione, riservata ai soli soci e comprensivo dei biglietti e mezza pensione, è di Euro 115.00. Capogita: Franco Ladisi ( 335-7368546 )

NOTE TECNICHE

  • Lunghezza del percorso in bicicletta: 210 Km circa. Difficoltà:Bassa
  • E’ obbligatorio partecipare con biciclette in buona condizione, dotate di cambio e freni efficienti. Controllate la vostra bici in anticipo, munitevi di almeno una camera d’aria di riserva e del necessario per le riparazioni d’urgenza.
  • Ognuno per sé e tutti per il capogita.
  • E’ consigliabile munirsi di mantellina per la pioggia e di un cambio di riserva.
  • Ricordate che il buon senso impone l’uso del casco e che il viaggiare in bici non ci esime dal rispetto del codice della strada. Inoltre va rispettato il regolamento di gita.
  • L’associazione non si assume alcuna responsabilità per incidenti e danni a persone o cose che dovessero verificarsi nel corso della giornata. L’iscrizione costituisce autodenuncia di buone condizioni fisiche e mentali.
  • L’itinerario è a cura dell’associazione RUOTALIBERA Bari, con la collaborazione dell'Ufficio Trasporto Locale di Trenitalia..

ITINERARIO

Dopo il successo dell’anno scorso, Franco ci riprova proponendoci una tre giorni alla scoperta dei luoghi più suggestivi del basso Salento. Infatti, faremo tappa all’albergo Albània in Otranto e di lì ci sposteremo nei dintorni e verso sud. Saranno delle tranquille pedalate prive di difficoltà altimetriche, come la natura dei luoghi indica, alla ricerca degli aspetti meno noti e più caratteristici. Unica difficoltà la scarsa disponibilità di posti, per cui è opportuno prenotarsi al più presto per non rimanere tagliati fuori. Ciclista avvisato…con quel che segue. L’escursione, pertanto, è strettamente riservata ai soli soci FIAB. Approfittate dell’occasione per rinnovare o attivare l’iscrizione all’associazione per il 2008. Graaaaaazie!!


Programma di massima


 

1° giorno (25 aprile) : LECCE-OTRANTO Km. 70 circa

Raduno dei partecipanti alle ore 5,15 (ovvero ….alba) al bar della stazione Centrale di Bari; partenza per Lecce alle ore 5,37(treno 12513) arrivo a Lecce alle ore 7,35 (a Brindisi alle 6.58). Dopo la ormai tradizionale colazione con degustazione di pasticciotti, inizieremo il nostro percorso per trasferirci verso Otranto percorrendo strade secondarie, interne, con scarso traffico (si spera!!! , data la giornata festiva) , attraversando i paesi di San Donato, Galugnano, Caprarica, Calimera e Carpignano contando di arrivare ad Otranto nel pomeriggio, e se in tempo utile, approfitteremo per andare a vedere la Miniera di Bauxite, il Colle della Minerva (dove avvenne l’uccisione degli 800 martiri di Otranto) ed eventualmente la Cattedrale con i suoi stupendi mosaici.

Pernotteremo e ceneremo all’Hotel Albania (entrambe le notti), sito nel centro della città. Per le colazioni lungo il percorso, ognuno provvederà di sua iniziativa!!!! Questo vale per tutte e tre le giornate. Eventualmente troveremo qualche soluzione sul momento!!

2°giorno(26 aprile) OTRANTO-VASTE e ritorno Km. 65 circa

Dopo aver fatto colazione ,in albergo, alle ore 9,00 si parte . Prima di uscire da Otranto, faremo una puntatina a Torre Pinta, un’antica torre colombaia su la cui origine ci sono diverse teorie. Quindi ci dirigeremo verso Giurdignano, famosa per i suoi menir, Minervino di Lecce, Cocumola e prima di arrivare a Vaste se è possibile visiteremo la Cripta dei Santi Stefani. Giunti a Vaste faremo tappa ai siti archeologici. Dopo ci porteremo verso la litoranea attraversando Vitigliano e arrivando a Santa Cesarea Terme; risaliremo verso Otranto passando per Porto Badisco (il luogo dove, secondo la leggenda, Enea approdò in Italia) e il Faro della Palascìa (il punto più ad est d’Italia), ammirando il bel panorama del mare Salentino sperando nella clemenza del tempo e del…..vento!!!!!! Non per niente c’è un detto Salentino che cita così: “Salentu…..sule mare e….ientu!!!! “ (Salento, sole mare e vento).

Cena in albergo e serata …..libera.

3° giorno (27 aprile) : OTRANTO-LECCE Km. 70 circa

Dopo la colazione, in albergo, alle ore 9,00 si parte: destinazione Lecce. Percorrendo la litoranea in direzione nord, passeremo dai laghi di Alimini, attraverseremo Torre dell’Orso, San Foca e quindi puntando verso l’interno raggiungeremo Acaya borgo fortificato con un bel castello recentemente restaurato, dove il nostro presidente ci farà da …..cicerone!!!

Quindi nel pomeriggio giungeremo a Lecce, e nell’attesa della partenza del treno, prevista per le ore 19,50, potremo visitare la città del Barocco e magari sederci ad un bar a gustare un bel gelato.

L’arrivo a Bari è previsto per ore 22,00