Fiab Bari Ruotalibera aderisce a
FIAB Federazione italiana amici della bicicletta ECF European Cyclists' federation

Pedali nella Notte

Giovedì, 6 Settembre, 2007 - 21:00 a 23:59

Dal 28 giugno a inizio settembre, appuntamento ogni giovedì alle ore 21 a Piazza del Ferrarese: pedalate serali di gruppo in bicicletta per le vie della città, alla ricerca di fresco, relax e buona compagnia.

28 giugno: passeggiata sul lungomare e gelato alla yogurt per chiudere in bellezza la serata.

 

5 e 26 luglio: Pedali nella notte special, giro in Bari Vecchia, in collaborazione con il Circolo Acli Dalfino, guidato da Michele Fanelli

 

12 luglio: ore 21 appuntamento in Piazza Ferrarese per chiunque abbia una bicicletta e voglia unirsi ai ciclisti di Pedali nella Notte, iniziativa ultradecennale dell'Associazione Ruotalibera Bari.
Accompagnati dall'assessore al traffico del Comune di Bari, anche lui in bici, i pedalatori della notte, lungo un itinerario urbano lungo strade a quell'ora - se possibile - meno trafficate, raggiungeranno Largo Due Giugno (area Park & Ride) per andare a visitare la prima stazione barese di bike - sharing (letteralmente bici condivisa, bici a noleggio) i cui lavori sono in fase di avviata realizzazione. Il tutto in coincidenza con Parigi dove in questi giorni è partito il nuovo servizio di bike-sharing, dopo l'esperienza felice di Lione.

Bike-sharing a Bari: stato dei lavori (area Park & Drive, 12 luglio 2007):

Bike-sharing, come sarà:

19 luglio: passeggiata con arrivo alla Pineta S. Francesco e panzerottata finale.

 

6 settembre: in bici (e non in auto) al Free Music Festival (terminal crociere porto)

Tutti in bici al terminal crociere del porto per assistere al "Free Music Festival" che proprio giovedì inaugura il primo di tre consecutivi appuntamenti musicali destinati ad attirare migliaia di persone da tutta la Puglia.

L'iniziativa di Ruotalibera Bari è finalizzata non solo a regalare ai ciclisti baresi che vorranno unirsi un momento di relax senza lo stress del traffico e delle auto, ma soprattutto a stimolare gli organizzatori di eventi musicali baresi, che stanno scoprendo e rivalutando tanti luoghi alternativi, tutti in città, dove fare musica (Anfiteatro Ipercoop Japigia, Terminal crociere, colmata di Marisabella, Fiera del Levante, Pane e Pomodoro, Cittadella della Cultura) a preoccuparsi di mitigare l'impatto sulla viabilità causato dalla notevole affluenza di pubblico e di fare qualcosa per promuovere, incentivare e indirizzare l'afflusso ai concerti in bicicletta.

Del resto il decreto del Ministero dell'Ambiente sulla "Mobilità sostenibile nelle aree urbane" attribuisce anche ai responsabili di manifestazioni destinate ad attirare anche occasionalmente grandi flussi di traffico, il compito di attuare il Piano degli spostamenti eco-sostenibili. E visto che Bari, dopo anni di stallo, sta diventando come Lione o Parigi grazie al nuovo servizio di bike sharing appena inaugurato dal Comune, all'iniziativa "Gratis in Fiera se vai in bici" che per il terzo anno, a partire da sabato prossimo, consentirà a circa 10.000 visitatori di lasciare a casa l'auto e di usare la bicicletta, e al protocollo d'intesa della Regione Puglia con le Ferrovie regionali grazie al quale ora è possibile trasportare gratis, al seguito, le biciclette sui treni regionali, sarebbe auspicabile una maggiore e diversa attenzione ai temi della mobilità sostenibile e della sicurezza stradale anche da parte di chi, pur occasionalmente, di fatto produce traffico.

 

A cura di: Franco Rondinone

Dalla Gazzetta del Mezzogiorno del 28 giugno 2007