Fiab Bari Ruotalibera aderisce a
FIAB Federazione italiana amici della bicicletta ECF European Cyclists' federation

Bicivie dell’acquedotto

Domenica, 17 Aprile, 2011 - 00:00 a 23:59

17 aprile 2011

Bicivie dell’acquedotto

Treno + Bici a cura di RUOTALIBERA Bari

ORARI

  • Raduno ore 7.55 Stazione Centrale, Piazza Moro, Bari
  • Partenza da Bari ore 8.13 con arrivo a Gioia del Colle ore 8.54.
  • Rientro in treno da Fasano alle 16.34 , con arrivo a Bari alle 17.19.

ISCRIZIONI

Si effettuano martedì 12 aprile presso la sede in Via De Nittis , n. 42 (20.30-22.00). Il costo, comprensivo dell'assicurazione e biglietti ferroviari è di Euro 11 per i soci e di Euro 16 per i non soci alla prima escursione.

Capogita: Antonio Rotolo (347-4946958) Francesca Cavicchia (348-9261553).

NOTE TECNICHE

  • Lunghezza del percorso in bicicletta: 60 KM. Difficoltà: media/+
  • E’ obbligatorio partecipare con biciclette in buona condizione, dotate di cambio e freni efficienti.Controllate la vostra bici in anticipo, munitevi di almeno una camera d’aria di riserva e del necessario per le riparazioni d’urgenza.
  • Colazione rigorosamente a sacco. Ognuno per sé e tutti per il capogita.
  • E’ consigliabile munirsi di mantellina per la pioggia e di un cambio di riserva.
  • Ricordate che il buon senso impone l'uso del casco e che il viaggiare in bici non ci esime dal rispetto del codice della strada. Inoltre va rispettato il regolamento di gita.
  • Il capogita guida il gruppo, fa l’andatura e non va mai superato. Si ringraziano i soci che fungeranno da servizio d’ordine e da scopa.
  • I non soci possono partecipare alle escursioni solo una volta senza tessera associativa
  • L’associazione non si assume alcuna responsabilità per incidenti e danni a persone o cose che dovessero verificarsi nel corso della giornata. L’iscrizione costituisce autodenuncia di buone condizioni fisiche e mentali.
  • L’itinerario è a cura dell’associazione RUOTALIBERA Bari, in collaborazione con l'Ufficio Trasporto Regionale di Bari.

 

ITINERARIO

 

   Con partenza dalla stazione di Gioia del Colle, dopo un tratto breve di strada provinciale, ci immetteremo nelle campagne della contrada “Femmina morta” per fermarci quasi subito presso una azienda biologica dove sarà possibile acquistare mozzarelle e formaggi (senza appesantirci troppo!) da gustare durante la giornata.

   A cavalcioni delle nostre bici, con continui sali e scendi, continueremo il nostro cammino tra muretti, boschetti, piante di asparagi selvatici, mucche e cavalli inerpicandoci fino a Noci. Da qui, attraverso stradine secondarie, ci dirigeremo verso l’abbazia di Barsento, la cui etimologia, giusto per capirci, deriva probabilmente dai termini messapici barza (alto) e entum (che è) ad indicare una zona alta!

   Finalmente scenderemo fino ad Alberobello dove ci fermeremo a gustare il meritato pranzo (al sacco) e riprendere le forze per affrontare la vera meta della nostra giornata: le vie dell’acquedotto.

   Proprio nei dintorni della “città dei trulli” ci immetteremo in un percorso di circa 10 km che ci porterà nei pressi di San Marco nel territorio di Locorotondo. Questa meravigliosa “via verde”, chiusa al traffico grazie ai cancelli dell’AQP, attraversa paesaggi molto vari completamente immersi nella natura tanto che per un po’ ci dimenticheremo di macchine e smog e godremo di vere "opere d'arte" come i numerosi ponti che superano lame e avvallamenti.

   Dopo aver fatto il pieno di aria pura raggiungeremo Laureto per scendere fino al nostro treno alla stazione di Fasano.

   ATTENZIONE: il tragitto dell’acquedotto è sterrato, pur essendo principalmente battuto e in buone condizioni, presenta alcuni tratti dissestati, quindi si consiglia vivamente di utilizzare biciclette adeguate al percorso (sconsigliate le ruote troppo sottili).

AllegatoDimensione
Microsoft Office document icon acquedotto.doc28 KB