Fiab Bari Ruotalibera aderisce a
FIAB Federazione italiana amici della bicicletta ECF European Cyclists' federation

Un successo Bimbimbici a Bari

UN SUCCESSO "BIMBIMBICI", GIORNATA A FAVORE DELLA BICICLETTA, CON DESTINAZIONE "MEDITERRE" L'ASSESSORE REGIONALE ALL'AMBIENTE LOSAPPIO HA ACCOLTO IL COLORATO CORTEO DI PICCOLI CICLISTI: "PIU' BICI PER PROMUOVERE IL RISPETTO DELL'AMBIENTE"

Oltre 1.000 partecinanti, tra bambini dai 3 agli 11 anni e i loro genitori hanno preso parte a BIMBIMBICI, Giornata nazionale della FIAB svoltasi oggi in contemporanea in 240 città italiane, per diffondere l'educazione alla mobilità alternativa e sostenibile e l'utilizzo della bicicletta nei percorsi casa-scuola, organizzata a Bari dall'assocazione Fiab Ruotalibera.

Un successo i tre "Bicibus" partiti dai rispettivi capolinea in corrispondenza delle scuole Santomauro, Tauro e San Francesco-Japigia. Lungo i rispettivi percorsi, alle diverse fermate prestabilite, i tre Bicibus hanno "imbarcato" altri bambini e genitori in bicicletta fino a convergere in Piazza del Ferrarese. Qui, dopo una prima distribuzione di acqua, le tre carovane si sono riunite in un unico lungo e colorato "torpedone" di biciclette che ha attraversato prima Corso Vittorio Emanuele e poi il lungomare fin dentro alla Fiera del Levante, sotto la premurosa scorta della Polizia municipale. In fondo al Viale Oriente della Fiera, lo spazio delimitato da transenne, quale cicloposteggio per le biciclette dei partecipanti, si è rivelato assolutamente insufficiente. L'intero piazzale è diventato in poco tempo un immenso parcheggio per bici.

All'interno del Padiglione 9 l'Assessore all'Ambiente della Regione Puglia, Michele Losappio, ha accolto i piccoli ciclisti che hanno vivacizzato i corridoi di "Mediterre". "Siamo lieti che quest'anno BIMBIMBICI - ha dichiarato l'Assessore Losappio - sia stato organizzato come evento collaterale di Mediterre. Nella Fiera dei Parchi e della aree naturali del Mediterraneo la bicicletta è la benvenuta. Anzi, dovrà avere un ruolo sempre maggiore nelle politiche regionali dei Parchi, della tutela ambientale e dell'efficienza energetica".

Al ritorno, percorso inverso fino a Piazza del Ferrarese. Qui l'immenso "Bicibus" si è diviso in due: sul lungomare per tornare a Japigia e lungo C.so Cavour per andare a Carrassi e a Poggiofranco. Mezz'ora per pedalare a velocità di bambino dalla Fiera a Piazza del Ferrarese e altrettanto per arrivare a Largo 2 Giugno. Tempi e distanze veramente concorrenti ad auto e motorini. Se anche a Bari come in molte altre città italiane, a partire dal prossimo anno, ogni scuola organizzasse i propri "Bicibus", bambini e genitori avrebbero valide e concrete alternative per andare a scuola: i più piccoli, imparerebbero ad andare più speditamente in bicicletta liberando i loro genitori dall'accompagnarli in auto e il traffico non raggiungerebbe i picchi di smog nelle ore di punta, nè ci sarebbero più auto in seconda e tripla fila davanti le scuole. Un sogno che con un pò di buona volontà potrebbe diventare anche a Bari una realtà.