Fiab Bari Ruotalibera aderisce a
FIAB Federazione italiana amici della bicicletta ECF European Cyclists' federation

News

Premiazione del concorso Bimbimbici 2017

Oggi 8 giugno, presso il comando dei Vigili Urbani di Bari, si è svolta la premiazione del concorso di disegno associato a Bimbimbici 2017.

leggi tutto

Bimbimbici 2017: i supereroi di Fiab hanno vinto

Un'edizione, la 18esima, che ha fatto davvero diventare grande una delle più importanti manifestazioni della Fiab. Bimbimbici 2017 ha coinvolto tutta Italia, 200 comuni che hanno visto sfilare le carovane dei supereroi in sella per chiedere città più sicure e a misura soprattutto dei ciclisti più piccoli.

leggi tutto

COMUNICATO STAMPA: #codicedisicurezza: al via la campagna di sensibilizzazione promossa da FIAB

#codicedisicurezza: al via la campagna di sensibilizzazione promossa da FIAB per sollecitare il Governo ad approvare la riforma del Codice della Strada, ferma in Senato da due anni e mezzo.

leggi tutto

Tre giorni a Lesina: le rime di Lilia

Le rime di Lilia in occasione della 3 giorni a Lesina

leggi tutto

European Cycling Challenge 2017

Dal 1 al 31 maggio 2017 partecipiamo al European Cycling Challenge.

leggi tutto

Lo spot per Bimbimbici 2017

Pinuccio è il testimonial per Bimbimbici 2017.

leggi tutto

1° PREMIO SEZIONE POESIA/ADULTI

La nostra socia Camilla ha vinto il 1° premio nella sezione poesia/adulti del concorso  "Il Bicicletterario 2017" con la poesia "SALITA IN BICI".

leggi tutto

Assemblea nazionale a Monza 28 - 30 aprile 2017

Come tutti gli anni dispari l'assemblea generale FIAB che si terrà a Monza dal 28 al 30 aprile 2017 sarà di carattere elettivo. Tre giorni ricchissimi di iniziative, attività formative, occasioni di incontro e crescita.

leggi tutto

Convenzione con Velo Stazione

Agevolazioni per i soci di Fiab Bari Ruotalibera

leggi tutto

Festa della donna: Fiab dalla parte di quelle che non possono pedalare

Anche Fiab festeggia le donne. Ma non parte da quelle che pedalano ogni giorno. Parte invece da quelle che, se avessero una bicicletta, potrebbero continuare ad andare a scuola, a frequentare le lezioni divenendo sempre più autonome. Sono tante le bambine, le donne di domani, che soprattutto nei paesi in via di sviluppo abbandonano la scuola anche per via delle distanze eccessive tra casa e gli istituti. Distanze che nella maggior parte dei casi andrebbero percorse a piedi.

leggi tutto