Fiab Bari Ruotalibera aderisce a
FIAB Federazione italiana amici della bicicletta ECF European Cyclists' federation

5° TRATTO: da S. CATERINA a SOLETO

Superato Porto Selvaggio, al bivio S. Caterina-Nardò, prendiamo a sinistra per Nardò dove arriveremo attraversando le frazioni di Cenate (diritti al semaforo) e di Pagani (al semaforo a sinistra). Entreremo, così, in Nardò percorrendo Via Napoli fino ad incrociare Via Roma che seguiremo, sulla destra, fino a Piazza Diaz da dove imboccheremo Via XXV Luglio per portarci direttamente a Galatone, distante solo tre chilometri, lungo la SS 174 tramutatasi, di fatto, in una strada cittadina

 

NARDO’: Itinerario consigliato. P.za Diaz – Corso Galliano – Via Grassi – L.go Osanna – C.so V. Emanuele II – Carmine – P.za Salandra – Obelisco dell’Immacolata – S. Trifone – S. Domenico – P.za Pio XI – Cattedrale – C.so Garibaldi – Via Lopez – Via Ingusci – Via Lata – P.za Diaz

 

Entreremo così in Galatone seguendo Via Nardò e Via Savoia per portarci in Largo S. Antonio, porta del centro storico, che attraverseremo imboccando in serie Via Leuzzi, Via Convento, Piazza Crocifisso e Via R. Elena fino a Piazza Umberto. Di qua, seguendo Via d’Azelio, imboccheremo la strada per Galatina, un rettilineo di 7 Km in leggera salita alquanto trafficato. Perciò occhio! e manteniamo la destra. Entreremo in Galatina, dopo aver attraversato l’incrocio canalizzato, proseguendo in linea retta sulla lunghissima Via Gallipoli che ci porterà, in fondo, a Corso Porta Luce. Qui svolteremo a destra fino a Corso Maria d’Enghien, che seguiremo per imboccare quindi Corso del Ponte fino a Piazza Liceo, da dove ci immetteremo su Via Soleto.

 

GALATINA: Itinerario consigliato. C.so Porta Luce – P.za S. Pietro – SS Pietro e Paolo – Via V. Emanuele II – Via Umberto I – P.za Orsini – S. Caterina d’Alessandria – Via Orsini – C.so Maria d’Enghien.

Meno di due chilometri e ci ritroviamo a Soleto in Piazza Cattedrale, dove potremo far sosta per una breve visita al paese, un vero e proprio inno al barocco leccese, seguendo le indicazioni turistiche disposte opportunamente. Quindi imboccheremo la strada per Martano per ricollegarci, al bivio per Corigliano, al percorso della Grecìa Salentina.