Fiab Bari Ruotalibera aderisce a
FIAB Federazione italiana amici della bicicletta ECF European Cyclists' federation

Masseria Pietre Tagliate a Quasano

Domenica, 28 Febbraio, 2021 - 08:30

 

 

A cura di Fiab Bari RUOTALIBERA

 

ORARI

  • Raduno ore 8,30 parco 2 giugno, Bari
  • Partenza ore 8,45 con rientro previsto entro le ore 17,30

 

ISCRIZIONI

Si effettuano domenica 28 febbraio, direttamente al punto di ritrovo. Il costo dell’escursione, comprensivo della sola assicurazione è di € 3,00 per i soci e i non soci alla prima escursione.

Capogita: Eugenio Giambalvo (3389073455).

 

NOTE TECNICHE

Lunghezza del percorso in bicicletta: 85 Km Difficoltà: alta

E’ obbligatorio partecipare con biciclette in buona condizione, dotate di cambio e freni efficienti. Controllate la vostra bici in anticipo, munitevi di almeno una camera d’aria di riserva e del necessario per le riparazioni d’urgenza.

Il capogita è responsabile della conduzione del gruppo sui percorsi da lui scelti e indicati. Ogni allontanamento dal gruppo, per qualsiasi motivo, va comunicato personalmente al capogita.

Colazione rigorosamente a sacco. Ognuno per sé e tutti per il capogita.

E’ consigliabile munirsi di mantellina per la pioggia e di un cambio di riserva.

Ricordate che il buon senso consiglia l’uso del casco e che il viaggiare in bici non ci esime dal rispetto del codice della strada. Inoltre va rispettato il regolamento di gita.

L’associazione non si assume alcuna responsabilità per incidenti e danni a persone o cose che dovessero verificarsi nel corso della giornata. L’iscrizione costituisce autodenuncia di buone condizioni fisiche e mentali.

L’itinerario è a cura dell’associazione Fiab Bari RUOTALIBERA.

 

ITINERARIO

 

Tipico esempio di architettura rurale legato alla transumanza, la masseria “Pietre Tagliate” prende il nome dalle rocce circostanti che furono, appunto, tagliate dal percorso dell'acqua. L'articolata struttura immersa nell’ecosistema murgiano è formata dalla masseria, dagli jazzi, dalla piscina e dal mungituro completamente integro. Edificata tra il XV e il XVI secolo, è stata utilizzata come sosta dei pastori della transumanza fra Molise, Abruzzo e Puglia. E’ collocata in una posizione strategica, in prossimità della confluenza tra tratturi percorsi dalle greggi, vicina alle riserve d’acqua, nella zona di confluenza delle lame. Da un punto di vista naturalistico è possibile osservare le piante tipiche della pseudosteppa: ferula, asfodeli, scilla, timo, numerose orchidee selvatiche e ruta.

All’andata passeremo per Bitritto, Bitetto, Grumo e Quasano, prima di far sosta alla masseria, dove consumeremo la colazione al sacco.

Al ritorno, dopo una sosta al bar di Quasano, proseguiremo verso Binetto, Bitetto e Modugno, prima di far rientro a Bari entro il tramonto.

Il percorso, all’andata, è in maggior parte in salita. Inoltre i chilometri totali sono ben 85, di cui 5 di sterrato. Si sconsiglia pertanto la partecipazione a chi è poco allenato.

Per tutti mascherina obbligatoria e distanza

Iscriviti a FIAB Bari Ruotalibera per il 2021!

 

AllegatoDimensione
Microsoft Office document icon masseria_pietre_tagliate_a_quasano.doc29 KB